Lanzino

Famoso condottiero che alla testa di 800 uomini in armi conquistò tutte le città limitrofe al golfo di Calafosca aumentando immensamente il potere commerciale di Cinerea. Amato e ben ricordato a Cinerea Lanzino è altrove ricordato come un generale spietato che non ha esitato a far uccidere donne e bambini e a bruciare villaggi. A lui è imputata la distruzione della florida città di Noromea. Sulla storia di Lanzino non si sa molto se non che era il capitano della guardia di Cinerea. La sua carriera militare arrivò al vertice quando nell’anno delle navi bruciate la cittadinanza affidò a lui il compito di far chinare la testa alle “ingrate città vicine”. Il grande successo militare di quella campagna portò a Lanzino una grande fama ed un grande potere. col passare degli anni tuttavia gli accordi di pace e la distensione nei rapporti con le altre città misero in ombra Lanzino che si spense serenamente nell’anno dei duchi all’età di 56 anni. A ricordarlo oggi una resta solo l’ara di Lanzino, un monumento al condottiero ed ai caduti nel nome di Cinerea. L’ara è situata nei pressi del Bosco dei Falchi, dove il condottiero si accampo’ prima di muovere su Noromea.

Lanzino

Cronache degli Eredi Chronicles_of_Trento