Cronache degli Eredi

Comincia il viaggio

Dopo una breve discussione, alla luce dell’impegno di De Willem nell’aiutare le elfe Arim e Kerith decidono di proseguire il viaggio verso sud, in direzione di Trentaleghe. Tornare indietro viene infattireputato troppo rischioso… De Willem rischia guai grossi con la giustizia di due foglie, e non è improbabile che spie ed altri sicari vengano a cercare li le due elfe, dal momento che ci sono testimoni del fatto che non sono morte. Il viaggio verso Trentaleghe non è dei più semplici. Occorre camminare per più di tre giorni nelle terre selvagge attraversando le Rovine di Noromea. Il gruppo non è fornito ne di viveri ne di scorte d’acqua ma cio nonostante si muove verso la cittadina.

View
Il rapimento
Arim, Kerith, De Willem

Nathien Ludwig de Willem, spadaccino errante e mercenario di Leone viene incaricato da ignoti committenti di rapire il medico di due foglie e l’oracolo della carovana dei gitani del sud. Giunto a due foglie dopo aver seguito per più di un mese la carovana nei suoi spostamenti, apprende che sia il medico di due foglie, sia l’oracolo sono in realtà due innocue elfe. Il suo largo senso dell’onore fa titubare De Willem, spadaccino onorevole nonostante le sue attuali pessime condizioni economiche. Alla fine suo malgrado, avendo dato la sua parola di portare a termine l’incarico, decide di studiare il piano per rapire le due. Durante la permanenza a due foglie Kerith, oracolo della carovana predice la morte ad una donna, la quale si spegne immediatamente di fronte si suoi occhi. L’ episodio sconvolge non poco la giovane elfa. Durante la giornata Ludwig convince antrambe le elfe a cenare da lui, in una casa presa in affitto. Durante la serata Ludwig droga le due elfe (che fra loro non si conoscono a quanto pare) costringendole al sonno. Col favore delle tenebre le trasporta a bordo di un carro all’esterno del villaggio e si reca nel luogo della consegna. Durante il viaggio Arim e Kerith si destano e si rendono conto di essere legate. Arim, apprendista maga della fiamma potrebbe liberarsi ma aspetta per cercare di capire le intenzioni del loro rapitore. Giunti nel luogo della consegna (presso l’ara di Lanzino)le due elfe si liberano dalla corda. Kerith estrae le sue spade, che sembrano provenire da oltre Barriera. Ludwig è molto colpito dalle armi della ragazza. Anche lui, nobile di una decaduta famiglia di Leone possiede una rara arma d’oltre Barriera. Il probabile scontro viene rimandato dall’arrivo di due sicari, giunti a portare a terine il lavoro. Qui De Willem viene a conoscenza che il rapimento non aveva scopo estorsivo, ma che le due elfe devono morire. Schifato da tanta malvagità verso due donne decide di schierarsi con le due elfe. De Willem si batte bene contro i due sicari, mostrando la sua abilità nella spada. Dopo pochi istanti riesce a mettere in fuga uno degli aggressori ed a sconfiggere il secondo. Il sicario tuttavia non potrà dare alcuna informazione ai tre, visto che viene raggiunto da un quadrello di balestra che ne trafigge la gola, scagliato presumibilemnte da un altro sicario nascosto fra gli alberi. De Willem sospetta che gli agressori decisi ad uccidere le due elfe appartenessero alla Confraternita.

View

I'm sorry, but we no longer support this web browser. Please upgrade your browser or install Chrome or Firefox to enjoy the full functionality of this site.